Comunicare l'ampliamento del nucleo familiare

Comunicare l'ampliamento del nucleo familiare

Gli assegnatari di alloggi destinati a servizio abitativo pubblico devono comunicare l'ampliamento del nucleo familiare per aggiungere soggetti che non ne facevano parte quando è stato assegnato l'alloggio.

L'ampliamento non ha limitazione di durata.

Requisiti oggettivi

L'ampliamento è ammesso nei casi di (Legge regionale 08/08/2001, n. 24, art. 27, com. 1).:

  • matrimonio
  • stabile convivenza nei casi previsti dal comma 2
  • nascita
  • ricongiungimento di figli
  • adozioni e affidamenti stabiliti con provvedimento giudiziario
  • accoglienza nell'abitazione degli ascendenti o degli affini in linea ascendente, purché ultrasessantacinquenni o con grado di invalidità accertata pari o superiore al 66%.

Non è consentita l’attivazione del procedimento di ampliamento nei confronti di persone precedentemente fuoriuscite dal nucleo familiare assegnatario, con contestuale cambio di residenza, al fine della regolarizzazione di situazioni di decadenza della permanenza negli alloggi di ERP per superamento della condizione economica.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Ultimo aggiornamento: 23/09/2020 15:33.59