Chiedere l'autorizzazione alla esumazione, estumulazione o traslazione

Chiedere l'autorizzazione alla esumazione, estumulazione o traslazione

L'esumazione e l'estumulazione sono operazioni che consentono la rotazione dei cadaveri seppelliti.

Consistono nel recupero delle spoglie mortali in una cassettina ossario oppure delle ceneri in urna cineraria a seguito di cremazione, per permettere alla famiglia di scegliere, tra le soluzioni offerte dal cimitero, la successiva destinazione del proprio caro (seconda sepoltura).

L'esumazione consiste nel disseppellimento dalla fossa di sepoltura in terra.

L'estumulazione consiste nell'estrazione dal posto in muratura (loculo, ossario e cappella, edicola, tomba di famiglia).

Le due operazioni possono avvenire in forma ordinaria o straordinaria (Decreto del Presidente della Repubblica 10/09/1990, n. 285, art. 82 e 86).

Approfondimenti

Esumazione e estumulazione in forma ordinaria

Le esumazioni ordinarie di salme poste in terra si eseguono, di norma, dopo un decennio dalla inumazione. Le estumulazioni dai loculi alla scadenza della concessione, salvo rinnovo.

Estumulazioni per la verifica dello stato trasformativo

I parenti del defunto possono presentare istanza di estumulazione per la verifica trasformativa dei resti mortali.

I resti, se mineralizzati possono essere ridotti e disposti in una cassetta. Se al momento della verifica la mineralizzazione non fosse completa i familiari posso decidere per una nuova tumulazione o inumazione o procedere alla cremazione.

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 26/08/2020 17:42.10